Valore Oro e Argento come viene fissato

lingotti e monete in oro e argentoIl valore di oro e argento viene fissato dalla London Bullion Market Association (LBMA). La LBMA è l’autorità mondiale per l’oro e l’argento. La quotazione viene stabilita da un comitato della LBMA a cui partecipano istituti bancari di fama mondiale. Fanno parte dell’LBMA anche zecche, raffinerie, proprietari di miniere, produttori di metalli preziosi. Questa quotazione ufficiale rappresenta un riferimento, la quotazione reale dipenderà poi dall’incontro tra domanda e offerta sui mercati dei metalli preziosi. La quotazione ufficiale viene fissata due volte al giorno per l’oro alle 10 del mattino e alle 15,30 ora di Londra e 1 volta a giorno per l’argento. I migliori compro oro fanno riferimenti a queste quotazioni per definire il valore dei gioielli usati.

Le principali borse su cui si scambiano i metalli preziosi, oro e argento, sono quelle di Tokio in Giappone, Cina, New York, Dubai, Mumbai in India e Instambul. Per le quotazioni di oro e argento non esiste una quotazione di chiusura perché oro e argento vengono scambiati di continuo, 24 ore al giorno, passando da compratore a compratore senza un prezzo di chiusura. Si inizia con l’apertura del mercato in Giappone e si finisce con i mercati in America, per poi ricominciare di nuovo da Tokyo.

Il prezzo di oro e argento sui mercati viene definito partendo dal fixing ufficiale e viene espresso con uno spot price ovvero, un prezzo stabilito ad un determinato momento oppure con un prezzo futuro, il future price, che corrisponde al prezzo al momento in cui il metallo verrà consegnato all’acquirente.

Il fixing di oro e argento è cominciato nel 1919. Tra le banche che partecipano al comitato della LBMA ci sono la Barclays, la HSBC, la Société Générale, Bank of Nova Scotia e Deutsche Bank. Le banche che partecipano al fixing dell’argento invece sono 3, tra cui la Deutsche Bank. La Deutsche Bank ha deciso di abbandonare il fixing dell’oro e dell’argento e di non far più parte del comitato della LBMA. Questa decisione ha causato subito incertezza e ha destabilizzato il mercato dei metalli preziosi.

Le banche che presiedono il comitato infatti rappresentano anche clienti privati e investitori sulle borse di oro e argento. I clienti di Deutsche Bank quindi hanno temuto ripercussioni per il fatto che la loro banca aveva abbandonato il comitato di Londra.

Il fixing dell’oro e dell’argento di fatto non è molto cambiato da quando è stato istituito. A parte l’avvento di internet e delle nuove tecnologie che hanno reso tutte le transazioni molto più veloci e di facile accesso, le modalità del fixing sono rimaste invariate per anni. Tra le ragioni che hanno spinto la banca tedesca ad abbandonare il tavolo della London Bullion Market Association, c’è sicuramente il fatto che il colosso tedesco ha deciso di diminuire la sua presenza e la sua esposizione sul mercato dei metalli preziosi e delle materie prime in generale. Dopo la scelta della Deutsche Bank, le altre banche rimaste hanno deciso di continuare regolarmente il fixing da sole, rassicurando di fatto il mercato.

La Bank of China considerata l’importanza dell’economia cinese a livello mondiale, è entrata a far parte del comitato della LBMA al posto del colosso tedesco. L’entrata della banca cinese modifica certamente le dinamiche delle contrattazioni.

In futuro si potrà forse assisterà ad un coinvolgimento di maggiori operatori al mercato del fixing. Infatti considerata la complessità delle contrattazioni attuali, il fatto che siano solo poche banche a fissare il prezzo dell’oro e dell’argento da investimento  sembra impensabile. Le banche che siedono al comitato dell’autorità inglese infatti, sono sempre state accusate di essere un circolo ristretto e di manipolare le quotazioni di oro e argento a loro vantaggio.

L’ingresso di Bank of China cambia ulteriormente le cose. La Cina è prima al mondo per consumo e produzione di oro e sta cercando di creare un mercato alternativo a quello di Londra. La borsa più importante per scambi fisici di oro è quella di Shanghai con il maggior numero di operatori e investitori. Shanghai sta tentando sempre di più di affermare un nuovo fixing ufficiale in alternativa a quello di Londra.