Il decalogo dell’oro, fisico o finanziario?

Per decalogo dell’oro, s’intende quell’insieme di regole e d’indicazioni che permettono di effettuare in maniera sicura le transazioni nel mercato dei metalli preziosi.

1) L’oro è un ottimo investimento, da sempre viene considerato la forma migliore per diversificare il proprio patrimonio, in quanto il suo valore tende a salire quando l’inflazione aumenta e persiste.

2) L’andamento del suo valore garantisce un rendimento anche nei periodi di crisi economica.

3) Il suo acquisto può essere effettuato poco alla volta, in quanto ha un elevato valore intrinseco ed è un bene frazionabile in piccole parti. Il mercato dell’oro propone molte soluzioni per effettuare investimenti “gold”.
Si possono acquistare gioielli, lingotti e perfino monete da investimento o da collezione. L’oro, inoltre, permette di dilazionare l’impegno economico poco alla volta senza comportare grossi acquisti o l’uscita di ingenti somme di denaro.

4) Il oro da investimentomercato dell’oro è sicuro e protetto da una normativa internazionale trasparente. E’ doveroso specificare che l’oro segue quotazioni internazionali ufficiali e che il mercato in cui si svolgono le sue transazioni è monitorato e sottoposto a severe leggi che garantiscono la massima correttezza e operazione estremamente sicure a chi intende effettuare investimenti di capitale o semplici acquisti.

6) Per la sua conformazione, l’oro, si trasforma in liquidità immediata. Chi acquista oro per investimento, sotto qualsiasi forma, ha la possibilità di rivenderlo a quotazioni ufficiali in brevi tempi per disporre quasi immediatamente della liquidità pari al suo valore corrente.

7) Gli Exchange-Traded Found dell’oro (meglio noti come ETF). Tra i vari settori dell’economia in cui si può investire in ETF, anche l’oro offre le sue valide alternative (GLD, IAU, ecc). Investire negli ETF è come possedere oro fisico, ad esclusione del lato materiale. Gli EFT permettono di guadagnare con una gestione passiva secondo un indice che racchiude l’andamento di alcune aziende impegnate nel settore oro, con costi di gestione molto bassi.

8) L’alternativa dei fondi comuni. Un’altra possibilità finanziaria offerta dal mercato dell’oro è dato dai fondi comuni delle aziende minerarie. In questo caso, come per la normale gestione delle aziende a scopo di lucro, bisogna valutare fattori quali i costi di produzione per unità di misura, il margine di guadagno dell’azienda, l’incremento del prezzo dell’oro ed è comunque sempre preferibile diversificare il portafoglio optando per grosse aziende in grado di resistere anche a lunghi periodi di cali produttivi.

9) L’oro fisico, a differenza dell’oro finanziario, permette di scegliere tra l’acquisto di lingotti di diverse taglie, oggetti e gioielli e monete coniate a scopo di investimento da quasi tutti i paesi del mondo. L’oro è proposto in colori e carati diversi, con una conseguente valutazione variabile.

10) Nell’ultimo decennio sono aumentati in maniera esponenziale le attività di compro oro. Questi punti vendita, presenti ormai su tutto il territorio italiano permettono di effettuare qualsiasi operazione anche dai propri siti dedicati che sono veri e propri negozi online dove controllare quotazioni, acquistare, fissare valutazioni e richiedere assistenza.

Lascia un Commento